Lucca Furries & Games 2017: le foto ufficiali!

Questa è Lucca, capoluogo toscano di provincia con poco meno di 90.000 abitanti fra pianura e colline. Città delle cento chiese, delle mille torri e patria indiscussa della noia: qui alle 21.00 spaccate del venerdì sera son tutti a letto o sul divano a guardarsi la tv, e anziché parlare di movida si può al massimo parlare di “struscio” (e fidatevi, ve lo dice uno che c’è nato e ci vive); ma Lucca ha anche qualcosa di magico. Le alte mura che la circondano possono aver forgiato il carattere introverso e un po’ bigotto dei suoi abitanti, ma non le hanno impedito di aprirsi al mondo. L’esempio più fulgido di questo, seppur controllato, cosmopolitismo è sicuramente Lucca Comics & Games, il festival del fumetto, del gioco e del cinema d’animazione, giunto quest’anno alla sua 51esima edizione, che le è valso il titolo di “Città del fumetto”.


Tanto per dare i numeri, quella di cui stiamo parlando è la più grande mostra mercato di fumetti, gadget, giochi e cinema d’animazione d’Europa: è seconda nel mondo solo al Comiket di Tokyo e nel 2016 ha superato il San Diego Comic Con per numero di biglietti venduti. Nel dettaglio:

 

La folla di partecipanti a Lucca Comics & Games 2017 (fonte: mondojapan.net)
  • 30.000 m² di estensione, di cui circa 15.000 m² di spazi espositivi
  • 500.000 visitatori unici nel 2016, 447.000 nel 2017
  • 271.218 biglietti venduti durante la scorsa edizione, 243.332 nel 2017

 

Oltre a questo, Lucca comics è un’esperienza che bisogna vivere almeno una volta nella vita, perché… vuoi per la splendida cornice di torri e mura centenarie, con i loro sotterranei e passaggi segreti, vuoi perché è una fiera che coinvolge a tutti i livelli un’intera città (basti far presente che durante Lucca Comics le strade sono chiuse, le scuole pure e ai tribunali non è concesso emettere sentenze) Lucca Comics & Games è completamente diverso da qualunque altro “Comics” in giro per il mondo.

Potevamo noi mancare ad un evento di tale portata?
La risposta è sempre no! I furries sono ovunque! (sì, è una minaccia :P).
Non solo: forse non tutti sanno che il rapporto fra Lucca e il furry fandom nasce da lontano. Più precisamente, grazie all’incoraggiamento e alla collaborazione di alcuni nostri lettori, abbiamo scoperto che risale al 2007 il primo raduno furry a Lucca Comics & Games, non a caso si tratta proprio dell’anno in cui, dopo un’iniziale sperimentazione, la fiera si è spostata da un normalissimo polo fiere ad occupare l’intera città, così come avviene ancora oggi. A conti fatti quindi, il raduno di quest’anno ha celebrato il decimo anniversario del “legame” fra Lucca Comics e i furries. Noi di FurryDen abbiamo avuto il piacere e il grande onore di organizzarlo, e di conseguenza ci è sembrato naturale rimarcare quest’occasione con un logo speciale.

Sul raduno, noi possiamo solo dirvi che è stata un’esperienza indimenticabile, segnata da tanto lavoro prima e dopo, che in compenso ci sembra abbiano portato grande divertimento e gioia a tutti i partecipanti, e di riflesso a noi dello staff. Com’è noto, gran parte dei fandom, non fa eccezione quello furry, ha il suo maggiore sviluppo online, nelle chat, gruppi social e su portali come questo; perciò fa sempre molto piacere portare invece il tutto nella vita reale, conoscersi di persona, scambiare quattro chiacchiere e magari scoprire anche affinità diverse oltre a quella che tutti ci accomuna.

Ci piacerebbe poter ringraziare uno per uno i partecipanti e dare loro voce, ma questo articolo deve pur avere una fine, e sappiamo che siete ansiosi di vedere come siete venuti in foto! Ci limitiamo quindi a ringraziare tutti coloro che sono venuti, che ci hanno dato una mano con l’organizzazione e anche chi ha solo espresso interesse e sparso la voce!

GRAZIE

Lo staff di FurryDen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *